Polizia Locale: ennesima promessa non mantenuta. La politica dia risposte certe e rapide

15 dicembre 2016

ENNESIMA PROMESSA NON MANTENUTA. LA POLITICA DIA RISPOSTE CERTE E RAPIDE

Comunicato  Fp-Cgil Cisl-Fp Uil-Fpl

Grande partecipazione al sit-n della polizia locale di cgil-cisl-uil

Un sit-in affollato quello degli operatori di Polizia locale di Fp
Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, che sono scesi ieri in piazza davanti al Senato per
rivendicare il riconoscimento di quanto, ogni giorno, svolgono a favore dei
cittadini e per la sicurezza del territorio.
Al centro della manifestazione, in
particolare, la denuncia della discriminazione posta in essere nei confronti
degli appartenenti ai corpi di Polizia Locale con l’emanazione dell’art.6 del
Decreto Legge 201/2011 e la mancata estensione dei benefici derivanti
dall’applicazione, anche ai corpi di Polizia Locale, dell’equo indennizzo,
della causa di servizio e della pensione privilegiata in caso di infortuni
legati all’attività lavorativa ed allo svolgimento dei compiti d’istituto.

Nonostante le rassicurazioni sull’approvazione del provvedimento da parte di
diversi gruppi parlamentari, con la crisi politica del Governo Renzi apertasi
con la vittoria del no al referendum sulla riforma costituzionale, per
abbreviare i tempi di approvazione del DDL sulla stabilità, il Governo ha posto
la questione di fiducia al Senato, impedendo di fatto la presentazione di
ulteriori emendamenti. I Parlamentari incontrati nel corso del presidio si sono presi la
responsabilità e l’impegno davanti a tutti i

lavoratori presenti, con il primo provvedimento
utile (mille proroghe o provvedimento ad hoc che riguardi gli enti locali), di
fare in modo che vengano ripristinati la causa di servizio e l’equo indennizzo
per tutti i corpi di Polizia Locale d’Italia. Inoltre, siamo stati rassicurati
sull’avvio in tempi rapidi di intervento di modifica della ormai obsoleta

legge 65/86, che regola il lavoro
degli oltre 60 mila operatori di Polizia locale.
I sindacati non abbasseranno la guardia e continueranno a manifestare e
mobilitarsi fino a quando Governo e Parlamento non adotteranno le misure legislative, regolamentari
necessarie.

Ora Basta! Vogliamo un percorso
rapido e certo sul riconoscimento e la valorizzazione del ruolo e delle funzioni della Polizia Locale, a partire dall’estensione dell’accordo siglato
il 30 Novembre u.s. con il Governo per lo sblocco della contrattazione nazionale e l’applicazione del
nuovo CCNQ sui comparti in materia di riconoscimento della specificità del settore, sull’uniformazione
su tutto il territorio nazionale delle condizioni operative della Polizia Locale e sul completo
sblocco del turn-over.
Roma, 15 dicembre 2016

 

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto