Settori

Zooprofilattici IZS

Chi siamo

Gli Istituti zooprofilattici sperimentali, (organizzati in 10 sedi centrali e 90 sezioni diagnostiche provinciali distribuite su tutto il territorio nazionale), sono dotati di autonomia amministrativa gestionale e tecnica, operano come strumenti tecnico-scientifici dello Stato, delle regioni e province autonome, per le materie di rispettiva competenza.
Svolgono per questo, attività di ricerca scientifica sperimentale veterinaria e di accertamento dello stato sanitario degli animali e di salubrità dei prodotti di origine animale.
Gli istituti zooprofilattici sperimentali operano nell’ambito del Servizio sanitario nazionale,garantendo ai Servizi veterinari delle regioni e delle province autonome e delle unità sanitarie locali le prestazioni e la collaborazione tecnico-scientifica necessarie all’espletamento delle funzioni in materia di igiene e sanità pubblica veterinaria.
Gli istituti zooprofilattici provvedono tra l’altro a: svolgere ricerche di base e finalizzate, per lo sviluppo delle conoscenze nell’igiene e sanità veterinaria; ad assicurare il supporto tecnico e scientifico all’azione di farmaco-vigilanza veterinaria; ad assicurare, anche mediante centri epidemiologici veterinari, la sorveglianza epidemiologica, espletando le relative funzioni di vigilanza e di controllo; all’aggiornamento di veterinari ed alla formazione degli altri operatori. Le figure che operano in tale ambito sono Dirigenti Veterinari, Dirigenti Sanitari, tecnici di laboratorio e personale amministrativo.

La responsabilità del Coordinamento è affidata a Sandro Alloisio

e-mail:  alloisio@fpcgil.it


Enti vigilati

Enti vigilati : riordino per Izs, Iss, Agenas semplificazione e tagli uffici dirigenziali pubblicato
in Gazzetta Ufficiale n° 170 del 23/7/12
Il decreto entrerà in vigore il : 07/08/2012
Il Dlgs prevede tagli al personale di supporto degli enti che non dovrà superare il 15% degli organici e del 10 e del 5% rispettivamente per gli uffici dirigenziali generali e non generali.
Il tutto per ottenere semplificazione e razionalizzazione e in linea con la nuova organizzazione a cui le ultime manovre economiche stanno colpendo la spesa e i servizi pubblici.
Sarà necessario quindi prestare la massima attenzione affinchè queste operazioni non avvengano senza un preventivo confronto con le OO.SS.


News


Documenti




                                  

 

ISCRIVITI ED ENTRA IN FP

news correlate
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto