1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Io Lavoro Pubblico

 
 
Consulta On line.
 
 

 
 
Esperto risponde.
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 
Rassegna stampa.
 
Contenuto della pagina

Campagne

1980-2015 - 35 anni fa nacque la Federazione delle Lavoratrici e dei Lavoratori dei servizi Pubblici della Cgil

 

 

Cgil: Fp 'compie' 35 anni, siamo qui per contare

 
Rossana Dettori: "Celebriamo quest'anno con il rinnovo del contratto"

 
In quattro giorni di Congresso, dal 14 al 18 aprile del 1980, esattamente 35 anni fa, nasceva quella che conosciamo essere la Funzione Pubblica Cgil, la categoria della confederazione guidata da Susanna Camusso che rappresenta i lavoratori dei servizi di pubblica utilità, tanto nel lavoro pubblico quanto in quello privato. Nelle parole di Luciano Lama, l'allora segretario generale della Cgil, il senso di questo evento: 'Voi - diceva l'indimenticato leader sindacale agli oltre mille delegati al Congresso riuniti a Rimini - siete i rappresentanti di una categoria essenziale, di un settore fondamentale del paese, dovete esserci per partecipare alle scelte di politica generale che si faranno". La Fp Cgil si appresta così a celebrare questi suoi 35 anni e, nella scia della strada indicata da Lama, a confermare la sua natura, quella di 'esserci per contare'. Nel corso di quest'anno, infatti, la categoria organizzerà momenti e occasioni per ricordare questa ricorrenza, anche e soprattutto sui social network dietro l'hashtag #35diFp.
 
Nata alla fine di un processo partito negli anni settanta per riorganizzare la rappresentanza dei lavoratori del settore pubblico, la Funzione Pubblica Cgil (allora dietro l'acronimo Flfp, ovvero Federazione lavoratori della Funzione pubblica) nel congresso fondativo dell'aprile del 1980 avviava i suoi primi passi con l'intenzione di creare un'identità del pubblico impiego che permettesse anche di collaborare per la riforma della Pubblica amministrazione. La costruzione dell'identità era utile anche per rafforzare il rapporto tra istituzioni e cittadini. "Uno spirito immutato negli anni e che oggi, nel celebrare e festeggiare questo nostro compleanno, rinnoviamo", spiega il segretario generale della Fp Cgil, Rossana Dettori, la quale, in un messaggio alle iscritte e agli iscritti della Fp Cgil scrive: "Trentacinque anni dopo, siamo qui, ancora insieme, sempre con la consapevolezza di essere un riferimento per le lavoratrici e i lavoratori. Con l'orgoglio di essere il lavoro pubblico, con la stessa voglia di esserci per contare".
 
Ma la Fp guarda oltre i festeggiamenti: "Quest'anno - precisa la segretaria generale - non vogliamo solo celebrare il nostro compleanno, o meglio lo vogliamo celebrare fattivamente rivendicando e ottenendo quanto ci spetta, a partire dal rinnovo del contratto nazionale, fermo da oltre sei anni. Lo abbiamo detto chiaramente al Governo: se davvero vuole imprimere una svolta positiva, deve riaprire la contrattazione e deve farlo prima che la Corte costituzionale si esprima sull'incostituzionalità del blocco. Giudizio che si attende per il 23 giugno". Per farlo i sindacati, unitariamente, rilanciano la mobilitazione e avviano il percorso per il rinnovo: "Per un verso, infatti, nel mese di giugno terremo tre grandi assemblee degli eletti alle Rsu e di tutti i lavoratori che si terranno al Nord, al Centro e al Sud del paese mentre, parallelamente, stiamo lavorando alla piattaforma unitaria che nei prossimi giorni presenteremo al Governo".
 
Insomma, con quello stesso spirito del congresso fondativo, nato per accompagnare il processo di modernizzazione della Pa, la Funzione Pubblica Cgil prosegue il suo cammino: "Il contratto - dice Dettori -, a dispetto di quanto la retorica del governo sostenga, non solo è uno strumento cruciale per uscire dalla crisi ma è anche la chiave per guardare al futuro e determinare, attraverso la partecipazione, una riforma della Pa. Non nella linea seguita dal governo con la cosiddetta riforma Madia che, di pari passo con il caos della legge Delrio, seguendo la strada della centralizzazione e dell'autosufficienza sta producendo un corto circuito, tra danni e tagli, con gli effetti che tutti registriamo sia nella condizione delle lavoratrici e dei lavoratori sia nei servizi offerti ai cittadini".
 

 

 

Il nostro racconto

 
Il nostro racconto dal 1980 al 2015.
 
 

 

Locandine

 

Banner

 

Cartoline



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. RT @cgilnazionale: Violenza Catania: impegno per cultura del rispetto delle donne e per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro https:/â... 2 ore fa 19/09/2017 19:48 910198958907166720
  2. Straordinaria giornata di mobilitazione all'#AgenziaDelleEntrate, la mobilitazione prosegue. Servono risposte! [… https://t.co/iRDIJpEl7q... 3 ore fa 19/09/2017 18:46 910183212789456901
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico