1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Io Lavoro Pubblico

 
 
Consulta On line.
 
 

 
 
Esperto risponde.
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 
Rassegna stampa.
 
Contenuto della pagina

Dal Territorio

Venezia - Chiusura municipalità: meno servizi e personale mortificato


Si Ŕ svolta l'assemblea del personale delle municipalitÓ del Comune di Venezia per affrontare la grave situazione che stanno vivendo i lavoratori.
Come Cgil Cisl Uil e Csa abbiamo ribadito la nostra contrarietÓ a come si sta compiendo un processo di riordino istituzionale che toglie competenze alle MunicipalitÓ e indebolisce e mette in discussione il decentramento amministrativo.

Le scelte operate dall'Amministrazione hanno messo in discussione servizi fondamentali come quelli sociali, culturali o sportivi che oggi stanno continuando ad essere erogati, pur con grandissime difficoltÓ, solo grazie alla dedizione dei lavoratori.
Personale che viene umiliato costantemente per le inefficienze della direzione risorse umane che non sono Ŕ  nemmeno di gestire il funzionamento dei permessi, delle ferie, delle indennitÓ e di altri istituti contrattuali che servono a garantire il funzionamento dei servizi.
Queste mancanze evidenziano che e la riorganizzazione attuata sta producendo solo disfunzioni e mancanze a partire dal ruolo della dirigenza.
Il settore progetti specifici - retto dalla Dott.ssa Grandese - Ŕ un contenitore pieno di lavoratori, circa 200, ma vuoto di idee dove non si sta assolutamente pensando al riassetto amministrativo. Brugnaro aveva promesso che la chiusura delle municipalitÓ non avrebbe comportato una riduzione dei servizi ed invece stiamo assistendo ad un taglio delle prestazioni ai cittadini e ad una mortificazione dei lavoratori.
Pi¨ volte in questi mesi come organizzazioni sindacali abbiamo chiesto, responsabilmente, che si aprisse un confronto e tutte le nostre richieste sono rimaste inascoltate.
Per queste ragioni invieremo una diffida all'amministrazione dal procedere a trasferimenti senza regole, senza chiarezza e uniformitÓ. Contemporaneamente proclameremo lo stato di agitazione del personale delle municipalitÓ per chiedere l'intervento del Prefetto e costringere l'amministrazione ad aprire un tavolo che dia risposte concrete.
Crediamo che questa discussione non riguardi solo i lavoratori ma anche tutta la cittadinanza e per questo chiederemo anche ai Presidenti delle MunicipalitÓ di assumere il loro ruolo fino in fondo Ŕ di convocare consigli aperti ai lavoratori e alla cittadinanza per discutere di quanto sta accadendo.
Come Cgil Cisl Uil e Csa valuteremo, senza risposte immediate, quali azioni mettere in campo per produrre la paralisi amministrativa dei livelli territoriali che non possono pi¨ essere garantiti solo grazie alla dedizione e alla professionalitÓ dei lavoratori.

FP CGIL - CISL FP - UIL FPL - CSA RAL

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Parte 3´ŞĆÔâú corso di formazione a distanza (#Fad) per #Rsu2015 Ô×í´ŞĆ La formazione prima di tutto #laFpforma #effepi├╣ [ÔÇŽ https://t.co... 1 ora fa 24/05/2017 16:13 867382973372477440
  2. RT @rassegna_it: #Carceri, crolla il numero degli agenti, 8.500 in meno in dieci anni. Al via stato di agitazione https://t.co/MaCSgRDjVj @Ô... 3 ore fa 24/05/2017 14:04 867350558092472321
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico