Comunicato su incontro sul Fondo Unico 2007

18 Luglio 2011

Comunicato su incontro sul Fondo Unico 2007

Roma, 3 luglio 2007

Alle lavoratrici ed ai lavoratori del Ministero
MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

FONDO UNICO DI AMMINISTRAZIONE 2007

Oggi si è tenuto l’incontro con la delegazione di parte pubblica sul Fondo Unico del 2007.

L’Amministrazione ha confermato che il Ministro Fioroni ha predisposto un provvedimento in cui assegna al FUA, e quindi alla contrattazione, a decorrere dal 2007 le risorse (7 milioni di euro), messe a disposizione dal comma 553 della finanziaria di quest’anno.
Finalmente si è compreso che tali risorse sono del personale delle aree e che a tale personale vanno destinate e si è smesso di considerarle un “tesoretto” a cui attingere per far fronte alle esigenze più svariate (soldi ai dirigenti, soldi in sostituzione di somme di straordinario non concesse dal ministero dell’economie, soldi per il corso concorso i cui costi di inquadramento, non smetteremo mai di ricordarlo, da contratto di lavoro non possono essere a carico del FUA).
L’incontro ha evidenziato la disponibilità sul Fondo (Capitolo 1275 del Bilancio MPI – fondo del personale delle aree) di 28 milioni di euro per il nostro Ministero, a cui si andranno ad aggiungere le somme derivanti dall’assestamento di bilancio per il 2007.
Come FP CGIL abbiamo sostenuto che è necessario fare in tempi strettissimi un accordo sulla quota disponibile, rinviando a settembre la contrattazione delle ulteriori risorse provenienti dall’assestamento.
Tre le destinazioni delle risorse:
1. una quota che consenta, finalmente in maniera stabile a partire da quest’anno, di riconoscere a tutto il personale, per posizione economica, l’accresciuta complessità delle funzioni e dei compiti assegnati;
2. una quota destinata agli uffici periferici per tutte le difficoltà connesse alle attività in corso riferibili alle operazioni per l’apertura dell’anno scolastico;
3. una quota destinata alla contrattazione di sede.
A settembre una verifica dell’andamento dell’accordo e la ripartizione della ulteriore somma disponibile.

Esprimiamo soddisfazione sull’andamento del confronto che dovrebbe consentire la sottoscrizione dell’accordo nei prossimi giorni.
In primo luogo perchè e’ la prima volta che chiudiamo nell’anno di riferimento l’accordo sul FUA, superando i lunghi ritardi che hanno portato fino ad oggi a sottoscrivere contratti relativi, nella migliore delle ipotesi, all’anno precedente.
Ma soprattutto perchè destiniamo, con questo accordo, al personale delle aree tutti i 7 milioni di euro e di fatto realizziamo il recupero pieno del 50% della differenza di indennità di amministrazione con il personale del Ministero dell’Università, obiettivo perseguito dal 2001.
Resta ora, da trasferire, attraverso il contratto nazionale di comparto, attualmente in discussione all’ARAN, le risorse nella tabella relativa all’indennità di Amministrazione della P.I., per spostare concretamente i soldi in busta paga.
Speriamo di riuscire, a breve, a condividere con tutte/i anche questo risultato.
Prossimo incontro venerdì 6 luglio.

FP CGIL Pubblica Istruzione
Angelo Boccuni

news correlate
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto