MIUR – Comunicato 12 maggio 2011

18 Luglio 2011

Comunicato 12 maggio 2011

MINISTERO ISTRUZIONE UNIVERSITA’ E RICERCA

Facciamo il punto

 

La bella giornata del 6 maggio che ha visto anche nel nostro Ministero una buona adesione allo sciopero generale indetto dalla sola CGIL per cambiare la politica economica e sociale del Governo, ci incoraggia a riprendere con maggiore impegno la nostra attività a partire dal sostegno ai prossimi referendum sull’acqua pubblica e contro il nucleare.

Per quanto riguarda invece le questioni interne al MIUR vi inoltriamo il comunicato che insieme a tutte le Organizzazioni Sindacali abbiamo predisposto sugli incarichi di revisore presso le istituzioni scolastiche dopo l’incontro col Direttore Generale del Bilancio.

A questo aggiungiamo la nota, anch’essa unitaria, in cui si sollecita l’incontro sugli incarichi attribuiti al personale dell’ex MUR su cui, nonostante le numerose richieste, non abbiamo ancora ricevuto alcuna convocazione.

Abbiamo inoltre concordato con l’Amministrazione di avviare sia il tavolo sulla formazione che quello sulla mobilità per sottoscrivere in tempi brevi contratti che consentano di adottare criteri certi e trasparenti.

Per quanto riguarda la formazione bisognerà dare a tutti la possibilità di partecipare ai percorsi formativi, a differenza di quanto avvenuto negli ultimi anni (questa è stata la ragione per cui non abbiamo inserito la partecipazione a corsi di formazione tra i criteri individuati per le progressioni economiche).

Intanto abbiamo avviato la discussione sul piano di formazione triennale 2011 – 2013 e si è cominciato ad entrare nel merito delle somme stanziate dal bilancio.

A tale proposito dovremo fare i conti con i tagli del Governo che limitano tale somma al solo 50% delle risorse effettivamente utilizzate per la formazione del 2009.

Sulla mobilità dobbiamo darci, invece, regole certe sia per quanto riguarda i trasferimenti all’interno del Ministero che per la mobilità da e per altre Amministrazioni o altri comparti.

Su tale argomento abbiamo intanto avviato il confronto sulla determinazione dei nuovi organici regionali (che mancano a questo Ministero dal 2001 a causa degli innumerevoli regolamenti che da allora si sono susseguiti) e che sono necessari per definire, appunto, i nuovi criteri sulla mobilità.

L’accordo sulla mobilità dovrà inoltre, sia pure con ritardo notevole, prevedere il completamento dei trasferimenti dalla Lombardia in altre sedi del Ministero, concordati da anni e non ancora attuati completamente.

A proposito del nuovo regolamento di organizzazione del MIUR (quello resosi necessario per applicare l’ennesima riduzione del 10% dell’organico nazionale della dirigenza e delle aree), ce ne è stato comunicato l’imminente invio alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’esame definitivo da parte del C.d.M.

Sulle progressioni economiche l’Amministrazione continua a confermare la pubblicazione delle graduatorie relative al 2009 entro giugno.

Entro tale mese si attende anche la pubblicazione del d.p.c.m. che autorizza le nuove assunzioni dei vincitori dei concorsi regionali esterni per l’area terza conclusisi nel 2010 e il passaggio di area dei vincitori del corso concorso definito nel Contratto Integrativo di Ministero del 2001!!!!!!!!

Sulle singole questioni e sul prosieguo degli incontri con l’Amministrazione vi daremo tempestiva informazione.

                                                                                                 FP CGIL MIUR 
                                                                                              Angelo Boccuni


 
news correlate
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto