Proposte ed osservazioni fp cgil su – profili e progressioni all’interno delle aree e proposte

18 Luglio 2011

Proposte ed osservazioni fp cgil su profili e progressioni all'interno delle aree e proposte

 
A TUTTE LE LAVORATRICI E LAVORATORI
DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE

Il 12 Giugno scorso si sono conclusi i lavori del tavolo tecnico sui profili professionali e la progressione all’interno delle aree.
Insieme alle altre Organizzazioni Sindacali abbiamo consegnato una nostra proposta riguardante i profili professionali e le progressioni all’interno delle aree, che alleghiamo al comunicato, proposta che è la sintesi della discussione svoltasi nell’assemblea nazionale delle delegate e delegati FP CGIL delle Infrastrutture.
Sui profili professionali riguardanti la seconda e terza area (ex area B e ex area C) come FP CGIL abbiamo evidenziato i seguenti punti:
– per quanto riguarda l’accesso dall’esterno alla seconda area abbiamo richiesto che esso deve essere in F1 per coloro che non sono diplomati e in F2 per i profili che richiedono il diploma di scuola media superiore;
– condividiamo la ricomposizione del lavoro per processi ma la proposta presentata dall’Amministrazione è troppo generica e, comunque, nella stesura dei nuovi profili professionali abbiamo espresso l’opinione che, visto quanto accaduto nell’applicazione del precedente contratto integrativo, sono necessari alcuni aggiustamenti, soprattutto nell’area tecnica prevedendo profili specifici dove sono richiesti titoli abilitativi previsti dalla legge, garantendo così a tutti un adeguato sviluppo professionale. Su questa nostra proposta c’è stata la condivisione di altre Organizzazioni Sindacali .
In merito alle progressioni all’interno delle aree, abbiamo evidenziato la contrarietà a prevedere un punteggio (max 25) riservato al 10% dei dipendenti e deciso dal dirigente; richiesto una chiarezza sulle modalità di inclusione di tutto il personale idoneo nella prima attribuzione di una posizione economica, nonché di prevedere criteri il più possibile “neutri” Abbiamo chiesto che tra i criteri sia prevista la formazione, fatta secondo le modalità previste dal contratto nazionale.
Al termine della riunione è stato concordato che entro il 10 Luglio ci sarà la contrattazione su queste materie ed almeno una settimana prima sarà consegnata a tutte le Organizzazioni Sindacali la proposta dell’Amministrazione.
Come FP CGIL abbiamo chiesto all’Amministrazione di procedere alla convocazione quanto prima del secondo tavolo tecnico riguardante i passaggi tra le aree e la mobilità.
Roma, 19 Giugno 2008
 
p. la Delegazione trattante FP CGIL
Ministero Infrastrutture

Deborah Pompili

 

 
news correlate
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto