CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NEI SERVIZI PUBBLICI IN EUROPA – 01 – GENNAIO 2012

12 novembre 2015

CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NEI SERVIZI PUBBLICI IN EUROPA- 01-GENNAIO 2012

SPAGNA – GERMANIA – DANIMARCA

01 SPAGNA: CONGELATI I SALARI PUBBLICI PER IL 2012
Il governo di centro destra di Mariano Rajoi, ha deciso di congelare i salari pubblici in Spagna per il 2012. I dipendenti pubblici vengono dal taglio del 5% deciso nel 2010 e da un altro congelamento dei salari nel 2011. I sindacati FSP UGT e FSC CCOO stimano in una perdita complessiva del 13% per le lavoratrici ed i lavoratori pubblici spagnoli negli ultimi tre anni. Previsto inoltre il blocco delle assunzioni (salvo per le forze di sicurezza e per i dipendenti dell’agenzia delle entrate).

Anche in Romania deciso il congelamento dei salari per il 2012.

02 GERMANIA: SCIOPERO NEL SETTORE DEI SERVIZI SOCIALI AD AMBURGO

Con il voto favorevole del 98% il sindacato dei servizi pubblici Ver.di ha proclamato lo sciopero nella compagnia Pflegen & Wohnen di Amburgo, specializzata nella assistenza agli anziani. Lo sciopero di tutti i dipendenti fa seguito a 5 scioperi cosidetti “di avvertimento”. I dipendenti della società non sono più coperti da un contratto collettivo dal 3° giugno 2011 e non ricevono un incremento salariale dal 2009.

03 GERMANIA: SI PARTE CON IL RINNOVO DEI CONTRATTI NEGLI ENTI LOCALI
Il 1 marzo 2012 partono in Germania le trattative per i dipendenti degli enti locali (esclusi i Lander), delle municipalizzate e del governo federale. Il 9 febbraio sarà varata la piattaforma per le richieste salariali. Uno degli obiettivi di questa tornata è di recuperare il gap salariale con le aziende di pubblica utilità private, che hanno visto un incremento salariale di almeno il 3%.

Intanto il governo regionale della Renania Settentrionale-Vestfalia, il land più popolato dei sedici stati federati della Germania (quasi 18 milioni di abitanti, con capitale Düsseldorf), guidato dalla governatrice della SPD Hannelore Kraft  ha approvato nuove regole per gli appalti che impongono, tra l’altro, il salario minimo  orario di  8.62 euro e il rispetto dei contratti nazionali.

04 DANIMARCA: RIDOTTI AUMENTI SALARIALI PER DIPENDENTI STATALI
I dipendenti statali danesi hanno visto aumentare il loro salario dell’1,3% in aprile invece che dell’1,7% come previsto dall’accordo negoziato. Questo perché esiste un meccanismo automatico che allinea gli aumenti salariali pubblici con quelli del settore privato.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto