La FP CGIL: solidarietà ai cittadini, alle vittime, ai lavoratori francesi

21 novembre 2015

FP CGIL: SOLIDARIETÀ' ALLE VITTIME, AI CITTADINI, AI LAVORATORI FRANCESI

13 11 2015

Messaggio di Rossana Dettori ai sindacati dei servizi pubblici francesi

Care compagne e cari compagni
(Roma, 14 novembre 2015) vi invio il mio messaggio personale e di tutta la FP CGIL di dolore e solidarietà per i terribili atti terroristici che sono avvenuti ieri a Parigi. Vi allego il messaggio che Susanna Camusso, a nome della CGIL, ha inviato alle vostre confederazioni, e che sono anche le mie parole a cui poco potrei aggiungere. Da parte mia, da parte nostra, un saluto, un grazie caloroso a tutte quelle lavoratrici e quei lavoratori pubblici che hanno svolto il loro lavoro in quei difficili momenti, a dimostrazione che essi sono il pilastro della democrazia e il baluardo al terrorismo. Con solidarietà, con affetto, Rossana Dettori, Segretaria generale FP CGIL

 

Il messaggio è stato inviato alle organizzazioni sindacali francesi del nostro settore: 

Fédération
Générale des Fonctionnaires, FGF-FO
Fédération CGT de
la Santé et de l’Action Sociale, CGT Santé
Fédération CGT des
Services Publics, CGT-SP
Fédération des
Personnels des Services Publics et des Services de Santé, FPSPSS-FO

Fédération
Générale des Transports et de l’Equipement,

Fédération
INTERCO-CFDT
Fédération
Nationale de l’Energie et des Mines, FNEM-FO
Fédération
Nationale des Mines et de l’Énergie, FNME-CGT
Fédération
Santé-Sociaux, FSS-CFDT
Union Générale des
Fédérations de Fonctionnaires, UGFF-CGT
UNSA Fonction
Publique. 

Il messaggio di Susanna Camusso

13 11 2015

Ai compagni e agli amici dei sindacati francesi.
Cari compagni e cari amici,
a nome della Cgil esprimo la più ferma e risoluta condanna per l’attacco terroristico che ieri a Parigi ha causato la morte di tante donne e tanti uomini innocenti, gettando nel panico la città e suscitando orrore e sgomento presso la comunità internazionale e nelle coscienze di tutti coloro che credono nella democrazia e nella civile convivenza.
Dopo l’attacco a Charlie Hebdo, Parigi e la Francia si trovano ad affrontare un nuovo atto di barbarie e ferocia inaudita, condotto contro persone e obiettivi che non hanno alcuna responsabilità per le guerre e i conflitti che si sono determinati nel mondo. La Cgil è al vostro fianco, così come siamo vicini a tutti i cittadini e i lavoratori francesi e alle famiglie delle vittime di questa nuova tragedia.
Siamo sicuri che reagirete di fronte all’evidente tentativo di introdurre paura e tensione permanente nella vita quotidiana, un tentativo che va respinto non cedendo al ricatto della violenza cieca e rispondendo con fermezza e determinazione sul piano della civiltà e dei principi di libertà.
Continueremo a lavorare insieme, nelle strutture europee ed internazionali del sindacato, perché alla violenza e al terrore si risponda rilanciando il dialogo e il processo di pace, in Siria, in Medio Oriente e in tutte le aree di guerra nel mondo, come unica strada possibile per raggiungere uno stabile e democratico equilibrio e per interrompere la spirale drammatica che nel corso di questi anni ha provocato lutti, distruzione, esodo di tanti profughi e rifugiati.
Vi esprimiamo tutto il nostro affetto e la nostra vicinanza e vi confermiamo l’impegno della Cgil a continuare nel comune lavoro.
Susanna Camusso Segretario generale Cgil

 
 
13 11 2015

Messaggi di EPSU e PSI

Anche il sindacato europeo dei servizi pubblici EPSU  ha inviato un suo messaggio. Il segretario generale dell’EPSU Jan Willem Goudriaan ha detto, tra l’altro, “n questi tragici eventi, i lavoratori dei servizi pubblici devono affrontare l’orrore e le conseguenze del terrore. Il personale medico, gli infermieri, i medici, paramedici, poliziotti, vigili del fuoco e molti altri che forniscono la sicurezza e il primo soccorso sono al lavoro per salvare vite umane, danno rifugio e protezione. I lavoratori dei servizi pubblici sono al centro delle nostre società nei momenti difficili.” Un messaggio di solidarietà ai sindacati francesi è stato inviato anche da Rosa Pavanelli, segretario generale dell’Internazionale dei Servizi Pubblici. (PSI) 
Il Comitato Direttivo di PSI ha anche approvato una risoluzione d’urgenza sul terrorismo

 
13 11 2015

Messaggio unitario dei sindacati francesi

Dopo i terribili attentati di Parigi, le organizzazioni firmatarie CGT – CFDT – CFE CGC – CFTC – UNSA – Solidaires – FSU assicurano la loro solidarietà a tutte le persone e le loro famiglie che  ne sono state vittime.Nel colpire la popolazione indiscriminatamente, mirando ai luoghi di cultura, sport o semplicemente per il tempo libero e per le amicizie, frequentati da molti giovani, i terroristi stanno mandando un messaggio chiaro: obiettivo è oggi  l’intera societàQuesto è il motivo per cui il movimento sindacale, proprio come aveva fatto dopo gli attacchi di gennaio, esprime tutta la sua emozione, ma assicura anche che nulla può minare la sua determinazione a lottare contro tutti gli attacchi alla democrazia, la pace e la libertà.Come avevano fatto all’inizio del 2015, decidendo di lavorare su tutte le implicazioni per il mondo del lavoro, materializzata dal testo “Vivere insieme, lavorare insieme”, i sindacati si incontreranno presto per decidere come affrontare la situazione creata dagli attacchi e continuando il loro impegno per la lotta contro gli stigma, le divisioni, contro tutti i tentativi di creare terrore in cui ci vogliono portare  i terroristi, per mantenere viva e comune la nostra società . (14 novembre 2015) 

 
 
13 11 2015
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto