MIT : Accordo definitivo FUA 2014 – Comunicato e Nota a verbale

30 Maggio 2016

Accordo definitivo FUA 2014 – Comunicato e Nota a verbale

In
data 27 maggio u.s. siamo stati convocati dall’Amministrazione per discutere
degli argomenti

che
di seguito si riportano:

1)
Sottoscrizione dell’accordo definitivo su F.U.A. anno 2014;

2)
Informativa sulla Cassa di Previdenza ed Assistenza;

3)
Modifica Accordo Stralcio 10/07/2013 turni e reperibilità di cui all’art.7,
comma 1 lettera B

relativamente
alla Direzione Generale Dighe.

4)
Varie ed eventuali.

Per
quanto attiene il primo punto all’ordine del giorno abbiamo avuto informativa
sul rilievo mosso

dal
Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha evidenziato come la somma di
Euro 925.190, 14

della
parte variabile del FUA imputate all’anno 2014 non potevano essere esigibili
per quell’anno in

quanto
sono stati riconosciuti, in sede di predisposizione della legge di assestamento
di bilancio del

2015,
e quindi imputabili a tale anno.

E’
bene precisare che il FUA del 2014 era già stato sottoscritto, con le somme
oggetto di rilievo, in

data
24 novembre 2015.

Ciò
stante abbiamo firmato il nuovo FUA del 2014 con le somme sottratte all’accordo
del 24

novembre,
inserendo una nota a verbale con la quale abbiamo chiesto che, malgrado verrà
pagata

con
il FUA del 2015, la somma di euro 925.190,14 dovrà essere erogata con le regole
e destinatari

previsti
dal FUA 2014, auspicando nel contempo, una celere definizione del FUA 2015.

Per
quanto attiene il secondo punto, abbiamo ricevuto dal Direttore del Personale
un’informativa

sulla
Cassa di Previdenza e Assistenza del Ministero; con l’occasione ci è stata fornita
ufficialmente

copia
del nuovo statuto che ora dovrà seguire l’iter legislativo per l’approvazione
definitiva.

Per
il terzo punto all’ordine del giorno e cioè la modifica all’accordo stralcio
per turni e reperibilità

che
riguardava in maniera specifica la DG delle Dighe, ci siamo riservati di
firmarlo al fine di

valutare
meglio la proposta formulata dall’amministrazione che, se accettata
pedissequamente,

estrometterebbe
la RSU sedi centrali ed i Territoriali del Lazio dalla discussione per le sedi
di Roma

e di
altri territori per la medesima fattispecie.

Per
le varie ed eventuali, il Capo del Personale, ci ha dato informativa dei
problemi sorti presso la

Motorizzazione
Civile di Napoli e ci ha rappresentato l’ipotesi di valutare possibili
rotazioni tra il

personale
non escludendo i distacchi.

Restano
delle ipotesi, ma che ci vedranno attenti a che non si colpevolizzino i
lavoratori onesti che

giornalmente
combattono una situazione ambientale non serena.

27
Maggio 2016

Per
il coordinamento MIT

Mario Mellano                                                                 

 
news correlate
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto