MEF – Unitaria – piattaforma e rispetto delle regole

01 Ottobre 2018

PIATTAFORMA UNITARIA

Perequazione

Risoluzione delle problematiche ai fini dell’individuazione e della quantificazione di risorse necessarie per la perequazione dell’indennità di amministrazione, come da impegno già assunto politico/amministrativo.

Prelex
Informativa sulle sorti del decreto riguardante l’erogazione della c.d. indennità “Prelex” (in applicazione dell’art. 1, comma 685 della Legge di bilancio 2018 – L. 27 dicembre 2017, n. 205).

Pagamenti
Dare certezza temporale ai pagamenti della parte accessoria stipendiale, prevedendo, per il futuro, di calendarizzare date certe, che fissino tempi e modi di pagamento.

Risorse aggiuntive
Prevedere il recupero di risorse da prelevare dall’attività di antiriciclaggio svolta, da destinare al personale territoriale e centrale escluso da eventuali risorse economiche fisse e accessorie.

CUT
Prevedere modifiche alla norma che regola la distribuzione del CUT al fine di garantire e tutelare gli interessi del personale, fissando in modo chiaro i vari criteri affinché risultino inoppugnabili durante la stesura della mappatura delle sedi c.d. virtuose.

Passaggi di area
Applicazione dell’art. 22, comma 15, D.lgs. n. 75 del 25 maggio 2017, c.d. Legge Madia, che disciplina la procedura di progressione tra le aree riservata al personale di ruolo, al fine di valorizzare e riconoscere le professionalità interne maturate, procedendo anche a uno studio di fattibilità che possa prevedere tale passaggio anche al personale anche al di là del titolo di studio posseduto pur nel rispetto delle prerogative di legge.

Passaggi economici
Schedulare la pubblicazione delle ulteriori procedure concorsuali, che, nel rispetto di un clausola programmatica, permettano di proseguire il percorso delle progressioni economiche, iniziato due anni fa, in modo da consentire il passaggio al personale rimasto escluso dalle precedenti procedure.

Valutazione
Istituzione di adeguati tavoli tecnici, promossi dall’Amministrazione ai fini della predisposizione di un condiviso e confacente sistema di valutazione della performance per il personale del MEF. Obbligatoria a partire dal 2018 per corresponsione di competenze accessorie e per le progressioni economiche.

Scorrimento graduatorie
Applicazione dell’art. 1, comma 1129 della Legge di bilancio 2018 (L. 27 dicembre 2017, n. 205) che autorizza il MEF a ”(…) coprire, per il 2018, le proprie carenze nei profili professionali della terza area assumendo in ordine di graduatoria, nel limite massimo del 50 per cento delle facoltà assunzionali per il 2018, i candidati risultati idonei nelle procedure selettive interne per il passaggio dalla seconda alla terza area con graduatorie approvate a decorrere dal 1° gennaio 2010 (…)”.

Incarichi RGS
Fissazione di criteri e parametri quanto più oggettivi e trasparenti nell’assegnazione dei diversi incarichi.

Mobilità
Stabilire idonea procedura di mobilità che consenta di soddisfare le esigenze dei lavoratori, in attesa di risposta alle loro istanze, e quelle delle Amministrazioni territoriali, in attesa di nuove piante organiche.

Nuove funzioni RTS
Fissare una nuova mission da cui possano rappresentarsi nuove attività, compiti e servizi per le Ragionerie Territoriali dello Stato, al fine di dare maggior prestigio e linfa a tali organi locali del Ministero.

Noipa
Adeguamento della piattaforma in questione, per risolvere le difficoltà affrontate quotidianamente dagli operatori, in attesa di dotarsi di un nuovo applicativo più innovativo e conforme alle funzioni svolte.

Stabilizzazioni
Fissare i criteri al fine di prevedere una nuova procedura che permetta di stabilizzare le ulteriori unità di personale comandato (circa 164) rimaste fuori dalle precedenti procedure.

Costituzione del tavolo della Commissione Paritetica
Costituzione di un opportuno tavolo in modo che si consenta di verificare che gli interessi del lavoratore siano tutelati e che le condizioni peculiari del Dicastero, (condizioni minime salariali, i corretti orari di lavoro, le ferie e tutti gli altri punti) presenti all’interno dei CCNL, siano effettivamente rispettate.

Contratto integrativo
Necessità di riscrivere alcune parti del contratto, superate dalle norme di legge vigenti e comunque non più attuali, in modo da armonizzare, in un unico quadro regolativo, anche le discipline contrattuali dei diversi comparti di provenienza.

Formazione
Approvazione di un Piano della Formazione triennale (2019/2021) confacente che determini un grado di apprendimento continuativo, di modo da garantire a tutto il personale in servizio, a livello centrale e periferico un’opportunità di crescita e di sviluppo professionale. Piano che indirizzi concretamente le azioni e le relative risorse messe a disposizione dai diversi Dipartimenti. Un Piano che tenga conto dei contenuti dell’innovazione normativa come occasione strategica per sviluppare un valido solido sistema per lo sviluppo professionale del personale.

Smart Working
Avere ulteriori rassicurazioni, che una volta terminata la fase sperimentale e prima del passaggio alla fase a regime da gennaio 2019, sia allargato il numero dei dipendenti che potrà accedervi sia nei ruoli centrali che presso le sedi territoriali dipartimentali.

Processo Tributario Telematico (PTT)
Conoscere lo stato dell’arte del nuovo Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (SIGIT), che ha integrato i servizi del PTT e del Telecontenzioso, e che permetterà la digitalizzazione delle fasi della notifica, del deposito del ricorso e dei documenti determinando vantaggi per tutti gli attori del processo tributario in termini di semplificazione, trasparenza degli adempimenti processuali e di durata del contenzioso in questione.

Ex Carriera Direttiva
Applicazione del Decreto-Legge 24 novembre 1990, n. 344 del 1990, art. 7, convertito con modificazioni convertito con modificazioni dalla Legge 23 gennaio 1991, n. 21 (estensione dell’inquadramento nella IX qualifica funzionale ai dipendenti che precedono in ruolo i vincitori di concorsi per le qualifiche dell’ex carriera direttiva di consigliere o equiparate e superiori banditi prima dell’entrata in vigore della legge 11 luglio 1980,n. 312). L’Amministrazione deve farsi carico di un intervento normativo per evitare disparità di trattamento giuridico economico viste le varie sentenze differenti sulla stessa materia.

Banca delle ore
Attivazione della banca delle ore.

Riordino carriere
Come previsto dal CCNL 2016/2018 le materie sono demandate al tavolo paritetico c/o ARAN. Per l’Area I e l’Area III è stata presentata una bozza unitaria ed è in fase di definizione nonché di risoluzione delle varie problematiche emerse, come da richieste pervenute dai vari dipendenti coinvolti. Altresì, per il riordino delle carriere, si sta provvedendo a una rideterminazione generale delle variegate funzioni assegnate per tutto il comparto Ministeri, come previsto anche dalla normativa vigente, al fine di superare il vecchio mansionario non più adeguato ai nuovi e attuali processi lavorativi.

FP CGIL               CISL-FP                     UILPA-MEF
A. Fimiani             W. De Caro               A.G. Bordini

news correlate
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto