Contratti: Fp Cgil, domani assemblea cooperative sociali, obiettivo contratto subito

05 novembre 2018

‘Facciamo il punto sulla cooperazione sociale’, appuntamento a Roma in in via Ferruccio 9

‘Cooperative Sociali, facciamo il punto!’. Domani (martedì 6 novembre) Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl promuovono l’Assemblea nazionale quadri e delegati della Cooperazione Sociale. L’appuntamento è a Roma in via Ferruccio 9 (sede della Cisl Fp Roma e Lazio, nella sala riunioni al secondo piano) dalle ore 9.30 alle ore 14. Un momento per fare il punto su alcune questioni in campo: il rinnovo del contratto nazionale, il contrasto ai contratti pirata, le risposte per gli educatori professionali, le clausole sociali e il potenziamento dell’articolo 37 del contratto, la certezza dell’assistenza sanitaria integrativa.

“Un momento di incontro con le lavoratrici e i lavoratori delle cooperazione sociale, con l’obiettivo di arrivare insieme ad un rinnovo del contratto atteso da sei anni”, spiega il responsabile delle Cooperative Sociali della Fp Cgil Nazionale, Stefano Sabato. Il contratto nazionale è di fatti scaduto nel 2012 e interessa una platea di lavoratrici e lavoratori stimata in circa 350 mila unità. “È ora di arrivare ad un rinnovo contrattuale – spiega Sabato – che certifichi aumenti salariali adeguati e retribuzioni stabili. In termini di qualità del lavoro lavoriamo per inserire nel contratto più tutele nei cambi di gestione e il contrasto al part time verticale usato come strumento di precarizzazione del lavoro. Ma ci sono altri, tra i tanti, punti che vanno affrontati, come il corretto inquadramento del personale e il freno da porre al tema delle notti passive”.

Insomma, una mole notevole di temi da affrontare – che la Fp Cgil ha esplicitato in un volantino – parallelamente al resoconto sull’andamento della trattativa per il rinnovo del contratto (tutti gli aggiornamenti nella sezione ‘Punto Contratti’ sul sito della Fp Cgil Nazionale). “Il 29 ottobre, nel corso dell’ultimo appuntamento della trattativa – racconta Sabato – abbiamo chiesto un’accelerazione dei lavori per arrivare ad una intesa entro la fine dell’anno. Per questo abbiamo individuato, in maniera serrata, prossime date, tra novembre e le prime due settimane di dicembre”. Un impegno forte con un obiettivo preciso: un giusto ‘contratto subito’, da raggiungere entro dicembre, per le lavoratrici e i lavoratori della cooperazione sociale.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto