Giustizia:Nota Unitaria piano vaccinazione anti covid-19

08 Febbraio 2021

Dott.ssa Barbara Fabbrini
Capo Dipartimento dell’organizzazione Giudiziaria

Dott. Renato Romano
Direttore Generale degli Archivi Notarili

e per conoscenza

On. Vittorio Ferraresi
Sottosegretario alla Giustizia

Dott. Raffaele Piccirillo
Capo di Gabinetto

Con nota del 14 gennaio scorso le scriventi organizzazioni sindacali hanno chiesto a codeste
Amministrazioni, a seguito delle iniziative poste in essere dall’Amministrazione Penitenziaria, prima, e dalla Giustizia Minorile, poi, ed in ragione della specificità delle attività svolte negli uffici centrali e periferici che hanno imposto la piena ripresa delle attività a partire dal mese di maggio con un ricorso
minimale allo smart working, di definire, “oltre alla mera ricognizione rispetto alla volontà di adesione da parte dei lavoratori, le necessarie priorità, riferite alle specifiche condizioni di esposizione al rischio in ambito lavorativo, coerenti con quelle definite nel Piano Nazionale predisposto dalle Autorità competenti in relazione ai lavoratori addetti ai servizi essenziali, in particolare nella individuazione delle tempistiche previste per tali specificità”, ferma restando la volontà del lavoratore di aderire alla vaccinazione (allegato 1).
Orbene, la Corte di Appello di Milano, il 5 febbraio scorso, ha comunicato ai capi degli uffici giudiziari del distretto nonchè alle organizzazioni sindacali che “a seguito di interlocuzioni con gli organi competenti della Regione Lombardia…. il personale degli Uffici giudiziari è stato inserito nella somministrazione prioritaria prevista dal Piano Vaccini fase 2” e si è riservata “di fornire, appena disponibili, “indicazioni circa i tempi e le modalità logistiche di somministrazione” (allegato 2).
Le Scriventi Organizzazioni Sindacali, che apprezzano il comportamento della Corte di Appello di Milano, chiedono di conoscere, fermo restando il principio di volontarietà, se e quali iniziative codeste
amministrazioni hanno posto in essere a seguito della citata richiesta del 14 gennaio scorso.

Roma, 8 febbraio 2021

FP CGIL        CISL FP       UIL PA
Russo             Marra         Amoroso

news correlate
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto